Storia economica

L’aspra natura del territorio, abitato per secoli solo sulle alture, corrispondeva ad altrettanto aspre e difficoltose condizioni di vita e di economia.
Si trattava di un’economia di sussistenza, dipendente dal bosco e dal pascolo, poiché morfologia del terreno rendeva difficilissima la coltivazione.
I pochi appezzamenti coltivati erano strappati al bosco, in zone scoscese che richiedevano faticosi lavori di dissodamento e di terrazzamento. Lo stesso clima umido e le calamità naturali aggravavano la situazione.
L’alimentazione si basava per lo più sui prodotti del bosco, in particolare sulla farina di castagne, che per secoli ha rappresentato il nutrimento principale.
Non potendo basare il sostentamento sul reddito della terra, nacquero e si svilupparono nel tempo altre attività che gravitavano sul turismo termale di Bagni di Lucca, sulle attività artigianali, come l’allevamento del baco da seta e la filatura, e sul commercio delle spezie.
Nel 1600 si avviò la lavorazione del gesso e dello stucco, che inaugurò il noto mestiere del “figurinaio”.
Verso la fine del 1700 il commercio di figurine di gesso divenne un’industria e si diffuse ovunque rendendo popolare e famosa l’immagine del “figurinaio” lucchese in Europa e nel Mondo.
La fioritura dell’industria cartaria ha impresso ulteriore sviluppo nei primi decenni del XX secolo.


Agriturismo Il Lago 55020 Casoli - Bagni di Lucca (LU) - P.Iva 01651730465 - tel. 0583.809358 cell. 335.1027825 - info@agrilago.it